Dormire consolida la memoria Stampa Email

Il sonno facilita l'apprendimento e la memoria

Dormire è una funzione indispensabile per tutte le specie, una grande risorsa che ricaricandoci ci permette di affrontare al meglio le attività della giornata e il sonno serve anche per imparare, di più e meglio.

Due scienziati italiani, pionieri degli studi sul sonno, Chiara Cirelli e Guido Tononi, della University of Wisconsin School of Medicine hanno recentemente sviluppato un'ipotesi, pubblicata sulla rivista scientifica Neuron dove viene evidenziato il ruolo del sonno per il corretto apprendimento, attraverso la teoria denominata SHY-Ipotesi dell'Omeostasi delle Sinapsi.

Spiega il Dr. Tononi. "Il sonno è il prezzo che il cervello deve pagare per l’apprendimento e la memoria. Durante la veglia, l’apprendimento rafforza le connessioni sinaptiche (i ponti di collegamento tra i neuroni) in tutto il cervello, aumentando il dispendio di energia e saturando il cervello di nuove informazioni".

Il cervello ha bisogno di mettere ordine nella sovrabbondanza di stimoli e informazioni ricevute durante il giorno, per ricominciare il lavoro di apprendimento riposato. Per fare questo usa la tecnica dello smart forgetting (dimenticare in maniera intelligente) che permette di acquisire, consolidare e integrare la memoria dei ricordi più importanti.

Questo avviene attraverso il sonno: con il rallentamento delle funzioni cerebrali si risparmia energia, entrando in una fase di off-line, ci si ricarica dallo stress della veglia, le cellule nervose si riposano e si riequilibriano i circuiti neuronali.

Se questo non avvenisse, come suggeriscono i due ricercatori, attraverso il raggiungimento dell'equilibrio sinaptico, non avremmo più spazio per immaganizzare selettivamente i nuovi ricordi prodotti dalle esperienze della veglia e il sovraccarico d'informazioni produrrebbe anche difficoltà e disturbi nella concentrazione necessaria durante il giorno. Senza sonno ci sentiremmo stanchi, irritabili e vulnerabili.

Quindi, una buona notte di sonno è utile per imparare. Un oblio intelligente faciliterà il trasferimento dei ricordi nell'area della memoria permanente e ci regalerà una memoria più forte!

Pubblicato il 13 gennaio 2014

 
Cerca - Contenuti
Cerca - News
Cerca - Link web

Seguici su ...

Facebook-1 twitter 1  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Youtube-1

Banner-Books

Banner-App

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies tecnici necessari al suo buon funzionamento. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli, leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies per questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
 

 © 2013 Morfeo nella Rete | Privacy & Note Legali | Powered by Blue New Media - Milano | Contatti | Mappa del Sito

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies tecnici necessari al suo buon funzionamento. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli, leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies per questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information